QUESTO SITO UTILIZZA ALCUNI "COOKIE": VUOI SAPERNE DI PIU'? 
cerca
Cerca il tuo rifugio:
Cerca

Cerca per gruppo montuoso
ricerca dettagliata
Login
 Username

 Password
Registrati Perso password?
Cai lugo Fondazione Cassa di Risparmio Lugo
cai lugo
bivacco

BATTAGLIONE SKIATORI MONTE ORTLER

I nostri servizi:



m. 3130
Gruppo Cevedale
Ubicazione Monte San Matteo
Comune Valfurva
Provincia Sondrio
Proprietà ANA Valfurva
Posti 6
Apertura permanente
Note in buone condizioni, mancano coperte. L'acqua Ŕ conveniente portarla con sÚ o reperirla salendo dalla valle
Modificato 17-03-2001


Accessi e itinerari
a cura di Giovanni Peretti


Ubicazione sulla cresta rocciosa che congiunge il Pizzo di Vallumbrina con il Passo Doseg¨
Accesso dal Rifugio Berni. Si scende al sottostante ponticello e si superano i ruderi dei vecchio Rifugio Gavia. Entrati nel vallone del Doseg¨, senza attraversare il ponte dell'Amicizia, si continua in direzione est per evidenti tracce fino a raggiungere il ghiacciaio del Doseg¨. Lasciata la pista, generalmente ben evidente, che continua sulla via normale al M. San Matteo, si piega a destra in direzione della modesta Vedretta dý Vallumbrina, al cui culmine meridionale si apre il Passo del Doseg¨. Si prosegue presso il bordo orientale dei ghiacciaietto e, su erto sentiero, si raggiunge l'insieme dei baraccamenti tra i quali si trova il Bivacco (ore 2-2.30, F)
si pu˛ percorre anche la cresta dalla punta Sforzellina passando dal passo di Doseg¨ rimontando poi sempre per la cresta fino al Bivacco: itinerario di cresta facile, lungo ma da non considerarsi elementare o di tipo turistico
ascensioni M. San Matteo (m 3678), cresta sud-ovest. Su sentierino militare, si Ŕ in breve sul Pizzo di Vallumbrina (m 3222) dal quale, dapprima lungo tratto pianeggiante e poi su detritico filo di cresta, si raggiunge senza difficoltÓ la Cima Villacorna (m 3447), Rapidamente scesi ad una selletta nevosa (m 3414), in poco tempo si Ŕ in vetta al M. Mantello (m 3517) dal quale ci si porta a quell'evidente insellatura (m 3480) sottostante alla vera e propria cresta sud-ovest del San Matteo, ed indicata in Vai di Peio come Colle del San Matteo. La parte finale della cresta Ŕ abbastanza ripida e si supera dapprima su rocce rotte e poi su terreno misto, pure oltrepassando un tratto di roccia solida (passaggi di II grado), sino a toccare la vetta (ore 3.30, PD).
Discesa consigliata: lungo la spettacolare cresta nord-ovest e la Vedretta del Doseg¨


Carta I.G.M. 1:25000 F.9 III SO S.ta Caterina Valfurva (non segnato)


Bibliografia G. PERETTI "Rifugi alpini, bivacchi e itinerari scelti: Valfurva - Ortles-Cevedale - Parco Nazionale dello Stelvio" - 1992 - Alpina Editrice, Via Don Bertola 6, 23032 Bormio (SO), fax 0342/911432 - L. 12000
Cartografia Carta I.G.M. 1:25000 F.9 III SO S.ta Caterina Valfurva (non segnato)


rifugi e bivacchi